Fuochi Fatui - esposizione all'aperto
Italia/Svizzera

"Fuochi fatui", nasce nel 2002 dalla volontà di cinque artisti intenti a sviluppare un percorso di ricerca comune: abitare con le proprie opere spazi in cui l'arte si fonde con la natura.
Il titolo allude alla luce, alle fiammelle azzurre visibili di notte nelle brughiere o nei cimiteri come metafora dell'arte, di un'anima vagante, nomade, capace di creare stupore e mistero.

Le opere che si scoprono nel percorso "fuochi fatui" nascono sempre in relazione stretta con il contesto, composte di luce oppure nascoste nel buio fino a quando la torcia del visitatore non le scopre illuminandole. L'evento di una notte "fuochi fatui" invita il pubblico a percorrere un tragitto facendo leva sul trasporto emotivo dello spettatore coinvolgendolo nella natura circostante.
"Nell'oscurità lo sguardo si affina, nel silenzio l'udito si apre".

57_ll30062013day1043_v2.jpg
       
57_ll30062013day1043.jpg
       
57_ll30062013day1004.jpg
       
57_ll30062013day1003.jpg
       
57_ll30062013day1030.jpg
       
57_ll30062013day1002.jpg
       
57_ll30062013day1001.jpg
       
57_d3s3468.jpg
       
57_d3s3441.jpg
       
57_d3s3431.jpg
       
57_d3s3437.jpg
       
57_d3s3387.jpg
       
57_d3s3377.jpg
       
57_d3s3351.jpg