DATATOWN
COLLECTIF_FACT
Dal 6 al 20.11.2010

Le fotografie ed il video della serie datatown (2002), di collectif_fact, un collettivo di artisti svizzeri francesi, mettono in evidenza le problematiche legate al riconoscimento di un luogo in mezzo agli stimoli segnaletici che invadono ogni giorno lo spazio in cui viviamo. Le reti stradali, i cartelloni pubblicitari, le indicazioni di piazze, palazzi, strade, ecc. sono tutti indizi che vengono messi a disposizione degli abitanti per circolare. Isolando i riferimenti grafici del paesaggio urbano tramite l’oscuramento delle parti non segnaletiche, questo gruppo di artisti riesce a proporre uno spazio nuovo, ricomposto, virtuale. L’associazione tra queste immagini fotografiche con l’universo informatico è evidente sia a livello estetico che concettuale: queste fotografie portano dunque il pubblico a riflettere sullo spazio in cui vive, in cui si muove e in cui circola. Lo spettatore si rende conto che viviamo in una società che funziona solo attraverso un’ informazione codificata: la segnaletica e le insegne sono infatti punti di riferimento più che sufficienti per ambientarsi nello spazio urbano. In effetti, per chi conosce la città di Ginevra, essa è facilmente riconoscibile attraverso le immagini ed il video della serie datatown e così potrebbeessere per ogni città.links:
www.collectif-fact.ch